Digital, Lifestyle
Comments 3

Candy Minimal: una nuova Pop Art in versione digital

Matt Crump è un ragazzo che viene dal Texas. Matt non ha studiato fotografia. Ma Matt è l’inventore dello stile (fotografico) Candy Minimal. Candy Minimal: “It stands for candy-colored minimalist photography” Insomma, di che cosa si tratta? Si tratta di fotografia, di editing digitale (e mobile), ma soprattutto si tratta di uscire fuori e cercare i colori che ci circondano. Come suggerisce il nome, le immagini sono caratterizzate da un minimalismo di base, di cui protagonista (solitario) può essere un oggetto, una persona, un dettaglio di un edificio… La creatività non ha limite. Poi, con una buona dose di post-produzione, per lo più made in smartphone, a detta dello stesso Matt, si gioca con contrasto e tonalità, le quali devono andare a distaccarsi, in modo più o meno surreale, dalle originali, immergendosi in un’arcobaleno che va dal pastello al fluo. matt-crump-acolazionenonsiparlaCiò che si ottiene potrebbe essere essenzialmente la palette colori perfetta per un film di Wes Anderson o per un’opera di Andy Wharol, passando per il negozio di caramelle di Hogsmeade. Non ditemi che vedendo le immagini Candy Minimal, non pensate subito a nuovo genere di Pop Art in versione digital? È creativo, è colorato, è un fenomeno che nasce dal basso, nella culla dei social(-network) e che diventa virale. L’intento di Crump è proprio quello di creare una community su Instagram, unificata sotto il vessillo #candyminimal. Perché sì, chiunque può essere un candyminimalist. Basta avere uno smartphone, un occhio che abbia voglia di vedere il mondo in modo diverso, e usare qualche app di photo-editing. Tra l’altro Matt non ci tiene nascosti nemmeno i suoi strumenti del mestiere: nella sua guida potrete trovare dei consigli semplici e utili. Ma tranquilli, non importa che li seguiate tutti alla lettera: “Rules are meant to be broken”. Le regole sono fatte per essere infrante.matt-crump-colorado-sunshine-acolazionenonsiparla

Photo credits | @MattCrump

IG: http://instagram.com/candyminimal

FB: https://www.facebook.com/candyminimal

3 Comments

  1. Pingback: La natura morta ai tempi di Instagram | A COLAZIONE NON SI PARLA

  2. Pingback: JOUSI handmade papillon, la rivisitazione dell’accessorio classico | A COLAZIONE NON SI PARLA

  3. Pingback: Candy Minimal | professionetuttologa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...