Drink, Food
Lascia un commento

Amaro Lucano e Bruno Barbieri, insieme per festeggiare i 120 anni

Di Mina Quinto

Nome: Amaro. Cognome: Lucano. Nato nel 1894 a Pisticci dalla famiglia Vena. Alto, anzi basso, una bottiglia e un tappo. Moro con gli occhi altrettanto scuri. Segni particolari: un’anziana signora pisticcese, chiamata Pacchiana, pronta a bacchettare i suoi bevitori più accaniti.

Ecco le novità che l’Amaro Lucano ha presentato in occasione del centoventesimo anniversario: il lancio della “Selezione 7 stelle” nell’ambito della ristorazione e la collaborazione con il masterchef Bruno Barbieri.

La Selezione 7 stelle comprende due linee di prodotti: Anniversario e Fratelli Vena.

La linea Anniversario non è altro che la riproposta dei prodotti classici: l’Amaro Anniversario, la Sambuca, il Limoncello e il Cordial Caffè. La linea Fratelli Vena, invece, comprende i liquori della tradizione italiana in versione 2.0: il Nocino, il Mirto e la Liquirizia.

In questo scenario di fusione tra tradizione e innovazione, la famiglia Vena ci tiene a ribadire l’importanza della qualità, quel tocco italiano che da sempre fa la differenza nel Made in Italy.

Dunque, se il successo non fosse mai abbastanza, Bruno Barbieri avrebbe il compito di promuovere l’Amaro Lucano da qui fino alla fine del 2015. Noto chef italiano, bombardato di stelle Michelin, è stato protagonista di molti programmi televisivi, tra cui MasterChef. Al fine di trarne ispirazione per le prossime ricette, Barbieri ha passato gli scorsi giorni nel territorio lucano, dove un gruppo di cittadini pisticcesi l’ha accompagnato nella scoperta delle tradizioni e delle culture gastronomiche.

Cosa vuole di più dalla vita? Un lucano in cucina ovviamente.

In realtà, ammette di averlo già usato e di averlo abbinato alla selvaggina, alla lepre, alla pernice e al foie gras. Ma questa nuova collaborazione gli consentirà di allargare la sua vasta gamma di ricette che, da sempre, fa girare in tutto il mondo.

Bene, ora che lo chef Barbieri ha già pronti tutti gli ingredienti, non dobbiamo far altro che aspettare che il signor Lucano ci riveli le attività che lo vedranno impegnato. Stay tuned!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...