Digital, Lifestyle
Lascia un commento

Ossessione Instagram: le migliori app per modificare le foto

Io peso la vita ad Insta-grammi. E dal 2011 la mia vita pesa 431 post, rigorosamente quadrati.

Lo ammetto, come avrete già capito, faccio uso (ed abuso) di Instagram. Ho la memoria dell’iPhone sovraccarica di foto e di applicazioni per modificarle.
Nel tempo ne ho scaricate, comprate, provate, riprovate, cancellate… per un totale di un’ampia e imbarazzante quantità. Il processo è stato lungo, impervio e faticoso, ma posso dire di aver finalmente trovato il mio poker d’assi: quattro app di cui non posso fare a meno.

 

vscocam-a-colazione-non-si-parla1. VSCOcam

La migliore in assoluto. La più usata anche, probabilmente. L’app dei cool kid di IG. Se vi ho persi nell’ultima frase, cercherò di rimediare. È molto semplice da utilizzare, intuitiva ed esaustiva per le funzioni che offre. Si carica una foto dal nostro rullino (o la si scatta in-app, con possibilità di sdoppiare il punto di messa a fuoco da quello di esposizione), dopodichè siete liberi di tagliare (magari 1×1), modificare temperatura, ombre, contrasto…, raddrizzare la foto, applicarvi un filtro.

vscocam-a-colazione-non-si-parla-1  Vscocam-a-colazione-non-si-parla-3  Vscocam-a-colazione-.non-si-parla-2

I filtri, in particolare, offrono i risultati più soddisfacenti di qualsiasi altra applicazione che abbia mai provato. C’è la possibilità di comprare dei pacchetti aggiuntivi (e qui vi consiglio di prendere subito tutti quelli gratuiti e di iscrivervi alla newsletter per essere sicuri di non perdervi eventuali sconti temporanei). Effetti vintage, retrò, malinconici, cupi, faded, brillanti: c’è sicuramente quello adatto alla vostra foto. Perfetto per migliorarla e renderla perfettamente in stile #vscocam.

Intorno all’hashtag in questione (e derivate varianti, quali #vscophile, #vscomoments, #vscolovers…) si è creata una vera e propria community su Instagram, composta da amanti ed assidui utilizzatori dell’app.

Esiste anche una community più ufficiale: VSCOgrid, “a minimalist publishing platform”, così è come viene descritta. Una sorta di social network interno, dove è possibile condividere gli scatti e dove seguire altri utenti, a volte veri e propri artisti. Un covo, una nicchia, più strutturata e focalizzata rispetto ad Instagram.

Costo: gratis
Disponibile per: iOS e Android

 

afterlight-a-colazione-non-si-parla2. Afterlight

Caratterizzato da un design, se possibile, ancora più hipster di VSCO, presenta le classiche funzioni di editing e anche qualcosa di più. Ottima davvero se vogliamo apportare delle migliorie alle foto, impeccabile soprattutto quando si tratta di andare a toccare le luci. Per quanto riguarda i preset, personalmente, preferisco VSCOcam, anche se è molto interessante la possibilità di crearsi un proprio filtro, un “pacchetto di impostazioni” preselezionate e memorizzate.

afterlight-a-colazione-non-si-parla-inizio  afterlight-a-colazione-non-si-parla-modifica-1  Afterlight-a-colazione-non-si-parla-3

È presente, inoltre, una serie di opzioni che esulano dalle strette operazioni di editing sulle principali caratteristiche dell’immaggine, quali aggiunta di rumori, texture, infiltrazioni di luce, effetti polaroid, sovraesposizioni con altri scatti… che lasciano maggiore spazio alla fantasia e alla sperimentazione. Il rivale più credibile di VSCOcam: più conosciuto, più scaricato, ma forse meno social.

Costo: 0,89 €
Disponibile per: iOS e Android

Ora, con VSCOcam e Afterlight siete sistemati: non avete bisogno di altro per le modifiche più canoniche. Ma la fotografia digitale, e soprattutto quella mobile, non si ferma qua.

union-a-colazione-non-si-parla3. Union

Proseguendo l’esclation verso una sempre maggiore hipsterità (per mia madre che mi legge sempre, ti metto la spiegazione di hipster qua), ne raggiungiamo forse la vetta con Union. Se con Afterlight è possibile più o meno tentare un’esposizione multipla di un paio di immagini, Union invece è l’app apposita. “Combine your photos in unique and creative ways”: creatività alla mano, letteralmente: in punta di dita per il touch screen, e vai di tentativi. Le composizioni migliori spesso vengono per caso. Questo non vuol dire che non vi sia una razionalità dietro, ma non se non mi sbilancio troppo su questa applicazione è perchè merita di essere esplorata in prima persona.

Union-a-colazione-non-si-parla-1  Union-a-colazione-non-si-parla-2

Estremamente user-friendly, richiede come primo step un’immagine di background, una base, che può essere una foto del rullino, un colore solido o “blank”, un foglio in trasparenza. Step numero due: il foreground, ciò che vogliamo andare a collocare sopra. Ed ecco che entrano in gioco la voglia di sperimentare, nonchè, ovviamente, i vari effetti di sovrapposizione, la percentuale di trasparenza e le maschere (figure geometriche che vanno a comporre ulteriori effetti grafici di visibilità/offuscamento). Like sui social garantiti.

Costo: 1,79 €
Disponibile per: iOS

 

4phonto-app-testo-a-colazione-non-si-parla. Phonto

Piaga sociale del digitale è la mancanza di regole scritte, un galateo che regoli le interazioni social. Anche a tema Instagram. Per esempio: i credits sono importanti. Date a Cesare quel che è di Cesare. In parole povere, se la foto non è vostra, ditelo. Scrivetelo.
Per ovviare al problema di foto “rubate” potreste sfruttare Phonto.
Phonto serve per inserire del testo sull’immagine. Quindi utilizzabile anche in senso più ampio oltre che alla semplice applicazione di una sottospecie di copyright nelle proprie foto. Innumerevli i font tra cui scegliere (tranquilli, c’è pure l’Helvetica).

Phonto-a-colazione-non-si-parla-2   Phonto-a-colazione-non-si-parla-4  Phonto-a-colazione-non-si-parla-1

Forse la parte più interessante arriva quando vi informo che per testo si intende qualsiasi segno contenuto nella tastiera del vostro dispositivo. Quindi, sì! anche le emoticon.

Costo:  gratis
Disponibile per: iOS e Android

 

Ora, andate e fotografate le vostre colazioni. In silenzio, ovviamente. #acolazionenonsiparla

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...