Eat, Food
Comments 4

Vivanda, il ristorante, enoteca, gastronomia, 100% bio a Firenze

Firenze è una di quelle città che ti permette di perderti per le sue strade. Direi, anzi, che ti invita a farlo. Con la certezza che tanto ne uscirà sempre qualcosa di buono. La mia scusa più recente è quella di dovermi orientare nel nuovo vicinato, la verità ufficiosa è che amo mangiare e provare nuovi locali.

Vivanda è un piccolo tesoro in un angolino di via Santa Monaca a Firenze. Vivanda è un po’ di tutto, a quanto pare: ristorante, enoteca, gastronomia… Uno spazio minuscolo, ma che ha tanto da dire (e da dare). Se ci si sta un po’ stretti è a fin di bene: la cordialità e l’atmosfera che vi si respira vi faranno sentire a vostro agio. L’arredamento è curato e piacevole. Una parete di vini ci ricorda costantemente che Vivanda ha il vanto di essere la prima enoteca di vini biologici di Firenze.

vivanda-firenze-a-colazione-non-si-parla

Ecco, la parte fondamentale è che tutto è biologico al 100%. Le verdure sono di stagione, la pasta fresca fatta a mano tutte le mattine e l’acqua del rubinetto (filtrata e gratuita). Insomma, viva il kilometro zero. Tranne che per lo Jamon Iberico de Bellota (ma ci tranquillizzano dicendo che è di “importazione diretta”). E noi ci crediamo. E lo mangiamo. Volentieri. Assieme a tutto il resto del menù.

vivanda-firenze-enoteca-ristorante

Il menù cambia stagionalmente e deve essere così per seguire la filosofia di Vivanda. I piatti non sono scontati e presentano anche qualche “twist” interessante. Alcuni abbinamenti potrebbero davvero solleticare la vostra curiosità. Vi consiglio personalmente gli gnocchi con fonduta di gorgonzola, liquirizia e menta così come il risotto integrale ai frutti di bosco. Per i più timorosi, invece, potreste giocare sul sicuro e provare i cappellacci al pomodoro ripieni di bufala e capperi. Roba che me li sogno ancora la notte.

vivanda-ristorante-enoteca-firenze

Sono presenti anche piatti vegetariani, vegani e senza glutine. Piccola informazione curiosa: non ci sono secondi piatti. Ma vi assicuro che né ne sentirete la mancanza né uscirete affamati. Potete scegliere invece tra dei taglieri di salumi e formaggi. Ma il consiglio che vi do è di provare piuttosto gli antipasti. Più vado avanti nello scrivere questo post e più il mio pensiero ritorna alla “caramella di caprino in pasta fillo con marmellata di pomodori”.

Quindi, se per caso anche voi volete perdervi per Firenze (e ritrovarvi da Vivanda) provate a farlo in via Santa Monaca, 7r.

 

 

Vivanda
Via Santa Monaca, 7r (Firenze)
FB: Vivanda Gastronomia

4 Comments

  1. Pingback: Tutto di Pitti Uomo 87, PittiSmart app compresa | A COLAZIONE NON SI PARLA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...