A colazione (non) si parla, Lifestyle
Lascia un commento

#intervisteassonnate | VENUS, Cate e la sua Girl Power Gang

Ho conosciuto Cate di persona durante gli anni del Polimoda e per questo vi posso assicurare che è impossibile non rimanerne affascinati. Potreste conoscerla già come frontwoman dei Celluloid Jam. E se non è così, meglio che rimediate al più presto. Ho pensato però che valesse la pena parlarvi di un altro suo progetto: VENUS.

1. Sotto a glitter, paillettes e lustrini. Dietro alle sirenette, le suore e gli strani uccelli del paradiso. Chi è il volto di VENUS?

Per il momento Venus è un collettivo che unisce musica pop, visual art e performances. Il nostro obiettivo è promuovere il ruolo delle ragazze sul palco, e ispirarle a costruire la propria autostima attraverso un percorso artistico. Il progetto è aperto a tutti, e nella nostra crew contiamo anche un elemento maschile, Antonio. Fino ad ora ci siamo esibite in deliranti djset a tema, curando tutto, dalla musica ai costumi, cercando di far confluire i nostri talenti, il canto, il ballo e l’hula-hoop.

2. Cosa significa essere una “Girl Power Gang”?

Significa in primo luogo costruire un rapporto profondo, esserci l’una per l’altra in qualsiasi momento, soprattutto per incoraggiarci a vicenda. Secondariamente significa collaborazione e scambio continuo di idee. Tutto questo condito con una buona dose di divertimento, che forse è ciò che più ci unisce durante le performances. Alla fine siamo “solo” un gruppo di amiche!

dj-Venus


3. Un domanda sulla “parola con la f”: cosa è per te il femminismo oggi?

Femminismo è essere liberi di essere ciò che si vuole essere, essere in grado di potersi accettare nel rispetto e nell’uguaglianza tra individui. Per me il punto di inizio è riscoprire la sorellanza, ritrovare una grande famiglia tra donne, con cui affrontare avversità e dubbi. La crescita è individuale e personale, ma col supporto di altre ragazze è facile rendersi conto che non si è sole a lottare contro la quotidianità, non si è sole ad avere sentimenti ed essere ferite dalle parole di qualcuno in strada. Il femminismo è la via per costruire coscienze forti e consapevoli, per forgiare donne che rispettano se stesse e le altre, e quando si conosce il proprio valore è difficile piegarsi e scendere a compromessi, è difficile non rispondere alle provocazioni e le ingiustizie, e si scende in campo anche nella difesa di altri individui, perchè si possiede una nuova forza


4. Le donne che supportano le altre donne è una realtà ideale bellissima e anche noi vogliamo dare il nostro piccolo contributo. Quindi, possiamo svelare qualcosa del vostro nuovo progetto?

Stiamo lavorando a un wannabe programma tv ad episodi, un salotto trash dove parlare di temi che ci stanno a cuore, senza filtri né copioni. Il primo episodio sta già prendendo forma, ma non possiamo dirvi di più!
Chiunque fosse interessato a collaborare con noi può scriverci su Facebook o su : venusgirlgang@gmail.com

copertina-Venus-01


5. Passiamo alle cose superficiali che ci piacciono tanto perché il tuo stile è innegabile, impareggiabile, insuperabile. Rivelaci qualche segreto: quali sono gli indirizzi preferiti delle VENUS girls per fare shopping a Firenze?

Ahahah grazie! Non penso affatto che essere interessate di moda sia superficiale, perchè tutto ciò che indossiamo ci rappresenta e può avere una forte valenza politica. E per molti il proprio stile e un’estensione della propria persona.
Personalmente, compro quasi tutto second hand o vintage, per ragioni etiche ma soprattutto per il senso di avventura e scoperta. Il mercato delle Cascine il martedì mattina è imperdibile, a Bologna adoro il mercato della Montagnola e in generale giro molto per mercati, ogni weekend ce n’è uno. Ogni tanto anche i charity shop regalano gioie. Consiglierei anche il Melrose Vintage per le occasioni speciali.
Per i nostri djset mixiamo capi ritrovati a nostre creazioni, ma in altre occasioni, ad esempio nel djset dei pennuti, Chiara ha fatto i costumi per tutte noi ed eravamo sfavillanti!


6. E per fare colazione (dopo una lunga notte passata a scatenarci con il vostro dj set, si intende)?

Se facciamo molto tardi voliamo al “Ripiglino” a Porta a Prato, che è aperto tutta la notte e offre spuntini vegani, e non, a prezzi giusti. Gli arrosticini di seitan alle 5 del mattino ci fanno volare! Ed entrando è come essere catapultati in un film di Almodòvar: più tardi è, più la clientela è simpaticamente bizzarra.
Quando sono a casa, appena mi sveglio bevo 3 bicchieri d’acqua (come consiglia la nonna di Cameron Diaz, ma è una storia lunga) e mangio una bella dose di farro soffiato con latte di riso. Non bevo mai caffè, né la mattina né nella vita. Odio fare colazione al bar perchè non mi soddisfa mai come se fossi a casa!

Venus-girls-Firenze

7. Ecco, visto che abbiamo toccato un argomento che ci sta a cuore, con chi parleresti perfino a colazione?

Di solito mi sveglio di buonumore, già pregustando la colazione! Quindi non ho troppa difficoltà a relazionarmi verbalmente con chi ho intorno, ma se ho incubi durante la notte ti assicuro che nessuno oserebbe rivolgermi la parola.


8. C’è una domanda che sorge spontanea. O meglio, non esiste persona più adatta a cui chiederlo: qual è la playlist ideale per iniziare bene la giornata?

Di solito mi fisso periodicamente su una canzone e la ascolto in maniera ossessiva, quindi la mia playlist sarebbe composta dai pezzi che mi hanno esaltato recentemente, senza alcun nesso logico: da “Gangster Paradise” di Coolio, “Rectangle” di Jacno, “Danger” delle Flirts, i Vengaboys, Renato Zero, Raffaella Carrà… Molte perle oldies, a cui aggiungo l’ultimo album delle Prince Rama, che ho ascoltato fino alla nausea. L’ultima gemma è “Che brutto affare” di Jo Chiarello, che è venuta alla luce grazie ad Elisa e diventerà sicuramente un Venus anthem.

[Ma visto che siamo in tema, mi sembra d’obbligo consigliarvi di ascoltare pure i Celluloid Jam.]

 

9. Se volessimo ancheggiare con voi, quando sarà il prossimo evento in cui vedervi in azione?
Ci troverete venerdì 13 maggio al MUTT di Pistoia con le visual del mitico David Hartono!


10. Un saluto per i lettori di A colazione non si parla?

Ciao lettori! Visto che avete letto questo vi invitiamo a: leggere di più, guardate film, tv intelligente, andate a vedere mostre e musei…la curiosità è il primo passo! Ascoltate chi vi sta intorno e ringraziate le donne nella vostra vita. E se quelle donne siete voi, meglio ancora!  XX Venus

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...