Eat, Food
Lascia un commento

Flower Burger, i migliori hamburger vegani di Milano (e non solo)

Hamburger gourmet: sì, ma vegani. Patatine di contorno: sì, ma cotte al forno. Lo scenario illustrato si prospetta come un’Apocalisse culinaria per gli amanti del #foodporn. Sì, ma non è così. Dal 2015 a Milano è possibile mangiare nella prima veganburgheria d’Italia, si chiama Flower Burger e la potete scoprire in zona Porta Venezia. Anzi, non solo. Il format, ve lo anticipo già, si è rivelato un successo e lo trovate anche in zona Porta Genova, a Monza, Roma e Torino. Noi di A colazione non si parla – tutte e tre – lo abbiamo provato in prima persona e non siamo rimaste né deluse né affamate. Si può scegliere per esempio tra un Cheesy Cecio o un Tofungo, le patate invece sono savory, ovvero speziate alla paprika. Ne scrivo, ne parlo e ho di nuovo l’acquolina in bocca. Al posto del classico hamburger le alternative sono varie: ceci, lenticchie, seitan, tofu… Le possibilità sono infinite. No, ma quasi. E le salse? Alle olive, ai peperoni, fungosa o tartarella, mentre la maionese è fatta in casa. I panini poi sono di tutti i colori: nero al carbone vegetale, giallo alla curcuma, verde o ai sette cereali. Nel mio caso, l’occasione per provare Flower Burger è stato proprio un panino rosa in edizione limitata. Rosa perché a base di ciliegia, di cui posso assicurarvi il sapore è all’altezza dell’immaginazione: il Cherry Bomb è una bomba per davvero e conviene provarlo finché lo trovate nel menù.

flower-burger-menu

Conoscete il Meatless Monday?

Si tratta di una campagna internazionale che incoraggia le persone a non mangiare carne di lunedì, a favore della propria salute e quella del pianeta. A quanto pare, scegliere anche solo un giorno alla settimana in cui non consumare carne nei propri pasti aiuta a ridurre il rischio di cancro, le malattie cardiovascolari, il diabete e l’obesità. Coerentemente con la filosofia di Flower Burger, il lunedì qui c’è il 20% di sconto su tutti i burger.

Atmosfera & Conto

L’atmosfera del locale è rilassata e low profile, i prezzi nella norma se non competitivi. Non si può prenotare date le dimensioni ridotte dello spazio, ma se non vi presentate con un gruppo troppo grande a seguito, questo non rappresenta assolutamente un problema. Ci si siede sugli sgabelli, si ordina e si viene serviti velocemente. L’estetica (e anche la filosofia) è hippie e colorata. Insomma, di buoni motivi per fare un salto da Flower Burger ce ne sono tanti, sani e gustosi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...