All posts filed under: Fashion

Mania cartoleria: 12 siti di stationery da svaligiare

Ci sono cose che noi donne potremmo non smettere di comprare mai: le scarpe, le borse e i bloc notes per gli appunti. Riguardo alle prime due voci, non ho nulla da insegnarvi… Ognuna di voi custodirà già nel cuore i propri marchi preferiti. A proposito dei prodotti di cartoleria, invece,  penso proprio di potervi suggerire qualche nome da andare a spulciare sui social, per il quale, appena dopo, perderete la testa e il portafoglio. Insomma, mi immolo a trend (stationery) setter per voi. Siete molto fortunate perché sappiamo tutti che proprio in questi giorni dovrete prendere una decisione importantissima per le sorti della nazione: scegliere a quale agenda affiderete i vostri impegni per il 2017. Ecco, i marchi di cartoleria che scoprirete da qui a qualche minuto hanno una selezione splendida di diari e planner per l’anno nuovo (laddove per splendida intendo anche Instagram-friendly… Certe grafiche in foto vengono benissimo). 😉 Il background dell’immagine in evidenza è di Write Sketch &  

A colazione non si parla, si apparecchia

“A colazione non si parla, si apparecchia”, oppure “Quando l’età avanza, il 30% del budget di spesa è destinato all’home decòr”. E’ successo che ho deciso di mettermi a dieta, perché la pressione “estate-mare-bikini-imbarazzo” cominciava a incombere. Di conseguenza ho dovuto rinunciare al pane integrale con la Nutella per iniziare bene la giornata, o le Gocciole, o quel che era. A base di yogurt e in religioso silenzio, il risveglio a tavola era diventato un capitolo piuttosto triste della mia vita. Potevo rimediare in qualche modo? Sì, con un po’ di shopping terapeutico ad hoc, tale da rendere la colazione bellissima nonostante le poche, noiose, calorie previste. Poi ci si è messo anche Pinterest, che ultimamente è la mia ninna nanna preferita: ho scoperto servizi in ceramica da occhi a cuoricino, tovagliette all’americana in materiali inediti, tazze da collezione, palette cromatiche che inevitabilmente iniettano il buonumore. Mi è venuta voglia di vestire la tavola ogni giorno in modo diverso; il lunedì in stile nordico, il martedì hippie-chic e così via… E vabbè, ad ognuno le …

I trend per la Primavera/Estate 2016 • Parte #1

Odierei la primavera, se non fosse che nel mezzo c’è il mio compleanno e il sole che tramonta dopo le 20 mi mette allegria. Per me di iconico questa stagione ha solo l’allergia e finirà che anche quest’anno indosserò il miglior mal di testa della S/S 2016. Vogliamo poi parlare del cambio dell’armadio? Riesco ad articolare una sola domanda all’apertura degli scatoloni: “Cosa avevo il coraggio di indossare l’anno scorso?”. E come conseguenza, l’irrefrenabile voglia di correre ai ripari. Da Zara, ovviamente. Perché combatto il poliestere con altro poliestere. Ma spesso accade anche che una combinazione di cieco entusiasmo per le nuove collezioni, la voglia di sentirsi immediatamente più figa e la necessità di rompere i legami del passato (con il guardaroba) risulta letale. Ecco, nel mio caso aggiungeteci pure l’antistamico che contribuisce alla fase di annichilimento durante le prove in camerino o mentre porgo il bancomat alla cassiera di turno. Così mi ritrovo a ripudiare più vestiti di quanti non voglia ammettere. Bistrattati, celati e perfino ancora cartellinati: qui giacciono gli indumenti che non …

Pasqua: dallo styling della tavola alla carrot cake perfetta

Per questa Pasqua ci siamo immaginate di realizzare un brunch informale. Siamo partite dal table setting (ovvero l’apparechiamento della tavola) e ci siamo persino cimentate nella preparazione del dolce sfornando una gustosa carrot cake. Il leitmotiv? Il colore giallo, il colore del sole e della primavera che ben si sposa con la festa della Pasqua.

Le campagne pubblicitarie non sono tutta fuffa: ecco le più belle SS16

Le campagne pubblicitarie non sono tutta fuffa, anzi, a volte possono essere strumenti di comunicazione che danno vita a contenuti bellissimi. Ecco, per la Primavera-Estate 2016 sembra quasi che le grandi case di moda stiano gareggiando a chi riesce a tirare fuori gli scatti di campagna migliori. E i miei occhi ringraziano. Talentuosi fotografi, nuovi volti e volti di sempre, location mozzafiato: le adv campaign diventano strumento di conversazione digitale e mettono in scena il microcosmo della maison che rappresentano, ognuna con la poetica. La moda è innanzitutto immagine, ma l’immagine non è necessariamente apparenza. Tra un attimo, sfoglierete le campagne pubblicitarie che, più di altre, dichiarano fortemente di voler essere e non apparire. Gucci sceglie di raccontarsi in una Berlino anni 80 decisamente poco glam: negli scatti del fotografo Glen Luchford prevale un’estetica decadente e distaccata, volutamente immersa nelle toilette dei club, tra i corridoi e le scale della metro, sui tetti deserti della metropoli. La carica comunicativa delle immagini è talmente alta che il confine tra realtà e fantasia si fa sempre più labile, fino …