All posts filed under: Drink

Regali di Natale da mangiare, ovvero come far contenti tutti

Lo dico (scrivo) davanti a un numero mediamente consistente di persone: ho già acquistato molti regali di Natale, tanto che la mia lista chi -> cosa è già quasi completa. Il motivo è semplice: mi piace pensarli, cercarli, comprarli, incartarli. Dicembre è il mio mese, nel senso che è la culla perfetta per il mio compleanno: si possono mangiare più dolci rispetto alla media mensile del resto dell’anno, le strade sono illuminate, il conto in banca si gonfia della quattordicesima e, dulcis in fundo, scarto due manche di pacchettini nel giro di dieci giorni. Però, come dicevo, a me i regali piace molto anche farli. E allora torniamo al focus di questa mini-guida, pensata per essere la prima (di altre che seguiranno) volta a far risparmiare tempo e immaginazione a chi, invece, di fare i regali non ha proprio voglia. Ho pensato a una cosa che piaccia a tutti. Mi è venuto in mente il cibo. Ho concluso che regalarlo sia l’asso nella manica per cadere sempre in piedi. Non verrebbe mai in mente a …

#buongiornoilly è l’hashtag di Illy che premia le migliori colazioni digitali

E’ quel momento sacro della giornata in cui non deve volare una mosca. Perché un secondo prima eri sotto al piumone e un attimo dopo, come minimo, devi affrontare i sedili scomodi di un treno e ingranare l’ennesima giornata universitaria. E’ quel momento così delicato da condizionare l’umore delle ore successive. Illy ci invita a omaggiarlo nel migliore dei modi. Una colazione che si rispetti è quasi sempre anche una bella colazione: l’odore del caffè che delicatamente dà il buongiorno, la marmellata sul pane integrale, due fiori freschi sul tavolo. La tazza preferita, quella comprata in un negozietto di Montmatre, un po’ di latte nel bricco di vetro, le campane che suonano in lontananza. Nel silenzio, rigoroso, Illy ci chiede un secondo di attenzione. Buongiorno Illy è il contest che il gigante italiano del caffè ha organizzato per onorare un appuntamento così importante nella nostra cultura mangereccia, che sta, tra l’altro, acquisendo una connotazione digitale sempre più marcata. Tralasciando il personale caso del nostro blog, la colazione è uno dei momenti più instagrammati, specialmente dalle …

Amaro Lucano e Bruno Barbieri, insieme per festeggiare i 120 anni

Di Mina Quinto Nome: Amaro. Cognome: Lucano. Nato nel 1894 a Pisticci dalla famiglia Vena. Alto, anzi basso, una bottiglia e un tappo. Moro con gli occhi altrettanto scuri. Segni particolari: un’anziana signora pisticcese, chiamata Pacchiana, pronta a bacchettare i suoi bevitori più accaniti. Ecco le novità che l’Amaro Lucano ha presentato in occasione del centoventesimo anniversario: il lancio della “Selezione 7 stelle” nell’ambito della ristorazione e la collaborazione con il masterchef Bruno Barbieri. La Selezione 7 stelle comprende due linee di prodotti: Anniversario e Fratelli Vena. La linea Anniversario non è altro che la riproposta dei prodotti classici: l’Amaro Anniversario, la Sambuca, il Limoncello e il Cordial Caffè. La linea Fratelli Vena, invece, comprende i liquori della tradizione italiana in versione 2.0: il Nocino, il Mirto e la Liquirizia. In questo scenario di fusione tra tradizione e innovazione, la famiglia Vena ci tiene a ribadire l’importanza della qualità, quel tocco italiano che da sempre fa la differenza nel Made in Italy. Dunque, se il successo non fosse mai abbastanza, Bruno Barbieri avrebbe il compito …