All posts filed under: Digital

Picattoo, il sito che trasforma le foto Instagram in tatuaggi

Sono sicura che qualcuno di voi ha appena pubblicato la foto della sua colazione su Instagram. O la foto del suo cagnolino scodinzolante o un selfie dove mostrate con orgoglio le vostre occhiaie post studio. E anche se non lo avete fatto è molto probabile che lo facciate subito dopo aver letto questo post. Lo so. Noi Instagram addicted ci conosciamo e ci capiamo. Ed è proprio a voi che mi rivolgo. A voi che “le foto le scatto in formato 1:1 così sono già pronte per Instagram”. A voi che vi siete ritrovati a guardare soddisfatti lo schermo del vostro smartphone gongolando per quella foto venuta così bene. A voi che non vorreste che tutto il vostro faticoso lavoro di regolazione di esposizione, temperatura e scelta del filtro si limitasse ad una semplice condivisione su Instagram e che non vi accontentate dei soliti likes nella nuvoletta arancione.  Se poi oltre a tutto questo siete anche amanti dei tatuaggi (temporanei o meno), allora ho quello che fa per voi. Si tratta di Picattoo, il sito che vi da la possibilità di …

Le 5 sit-com da pausa studio

E’ tornata. Eccola qui la sessione universitaria invernale. Ci eravamo dimenticati della sua esistenza o abbiamo semplicemente fatto finta che non esistesse, almeno fin tanto che sotto i nostri occhi avevano il diritto di stare solo le posate e le mille portate delle feste natalizie. Ma adesso ecco che arrivano puntuali i libri, le dispense e gli appunti. Ci hanno aspettato famelici sugli scaffali e adesso purtroppo non possiamo più farli aspettare. Urge trovare un rimedio, una consolazione a questo disperato avvenimento. Per chi come me non crede nel “prima il dovere e poi il piacere” ma nel “ok il dovere, ma datemi un po’ di piacere nel mentre” ho deciso che fosse opportuno consigliarvi delle vie di fuga, un passatempo di pochi minuti (circa venti per l’esattezza) in cui riprendere fiato tra un capitolo e l’altro. E la via di fuga preferita, almeno quando si tratta di me, è il favoloso mondo delle sit-com. (Anche degli spuntini fuori pasto, ma nell’elencarveli tutti metterei solo a dura prova la vostra pazienza, fidatevi). Le ragioni per cui le …

Il galateo ai tempi di Instagram in 7 punti

A cura di Silvia e Luisa E niente, pare che questa deforestazione di follower operata da Instagram abbia generato uno dei terremoti social più chiacchierati degli ultimi tempi. Che forse neanche se vi avessimo detto di esserci rispettivamente fidanzate, la risonanza sarebbe stata la stessa. Nel panico da seguaci persi per la via, spunta gente che previene il taglio mettendo le mani avanti, gente che invece sta già formulando la giustificazione più credibile e gente che screnshotta i profili degli altri per fare un bel collage di before & after. Smascheramenti e derisioni, mea culpa e motivi d’orgoglio. Roba che neanche dai commenti alle foto della Biasi viene fuori una faida così accanita. D’ora in poi quei quattro spiccioli che avete investito per avere una bella K stampata accanto al numero di follower, risparmiateli, dateci retta. E se i social network condizionano davvero così tanto i nostri umori e le nostre opinioni, limitatevi a seguire il galateo di Instagram che, da espertissime in materia quali siamo, abbiamo giusto redatto per voi. Se siete tutti pronti …

Stylebook, l’applicazione di moda per decidere come vestirsi la mattina

Signori e signore, qui si parla di problemi seri. Quindi, adesso, voi tutti che state leggendo, qualora la vostra intenzione fosse quella di deliziarvi o passare il vostro tempo con la piacevole lettura di argomenti leggeri, magari riguardanti lo shopping, vestiti o altre cose superficiali e materiali: potete cercare altrove. Qui si parla di problemi seri. Qui si parla di un’applicazione rivoluzionaria. Un’applicazione che cambierà per sempre il corso della vostra vita. E il modo di organizzare il vostro tempo. Lo so. Me lo sento. Là fuori, nel mondo reale, ci sono persone come me. Di quelle che #acolazionenonsiparla, zombie fino a quando non hanno bevuto il loro caffè. E che “oddio è troppo tardi!” una volta che finalmente il caffè ha fatto il suo dovere. Sono una studentessa di moda e, stereotipi a parte, è innegabile che mi piaccia pensare a come vestirmi. È solo che, a volte (o sempre, nel caso di una che perennemente rincorre il coniglio bianco), il tempo ha la meglio e prendere il treno è più importante. Ecco che …

Ossessione Instagram: le migliori app per modificare le foto

Io peso la vita ad Insta-grammi. E dal 2011 la mia vita pesa 431 post, rigorosamente quadrati. Lo ammetto, come avrete già capito, faccio uso (ed abuso) di Instagram. Ho la memoria dell’iPhone sovraccarica di foto e di applicazioni per modificarle. Nel tempo ne ho scaricate, comprate, provate, riprovate, cancellate… per un totale di un’ampia e imbarazzante quantità. Il processo è stato lungo, impervio e faticoso, ma posso dire di aver finalmente trovato il mio poker d’assi: quattro app di cui non posso fare a meno.   1. VSCOcam La migliore in assoluto. La più usata anche, probabilmente. L’app dei cool kid di IG. Se vi ho persi nell’ultima frase, cercherò di rimediare. È molto semplice da utilizzare, intuitiva ed esaustiva per le funzioni che offre. Si carica una foto dal nostro rullino (o la si scatta in-app, con possibilità di sdoppiare il punto di messa a fuoco da quello di esposizione), dopodichè siete liberi di tagliare (magari 1×1), modificare temperatura, ombre, contrasto…, raddrizzare la foto, applicarvi un filtro.     I filtri, in particolare, …

La natura morta ai tempi di Instagram

Praticamente con me funziona così. Torno a casa dopo una sessione intensa di supermercato. Cerco un po’ fra la spesa e tiro fuori, orgogliosissima tra l’altro, una delle tre Coca Cola Light Moschino. La poggio sul comodino, accanto agli occhiali. Il tempo di mettermi qualcosa (di vagamente simile a un pigiama) e penso che in effetti quella lattina rosa, lì dove l’ho lasciata, ha il suo bel perché. Della serie che “quasi quasi faccio una foto”. Oppure. Stranamente affamata, guardo cosa propone la credenza. Mi stupisco della quantità di marmellate abbandonate in un angolo. Inconsciamente ne sposto una un po’ più a destra, poi ne sovrappongo un paio… Perché si sa, la simmetria è un elemento così fondamentale nella quotidianità. Guardo soddisfatta il castello che ho appena costruito. Prendo la fotocamera e scatto. Se dovessi difendermi penserei a qualcosa tipo: “Giuro che non lo faccio apposta: è una mia forma di rincoglionimento, me ne rendo conto.” Invece no, sono solo l’espressione di un comportamento sociale ormai diffuso, una sorta di movimento artistico degli anni Duemila, …

Candy Minimal: una nuova Pop Art in versione digital

Matt Crump è un ragazzo che viene dal Texas. Matt non ha studiato fotografia. Ma Matt è l’inventore dello stile (fotografico) Candy Minimal. Candy Minimal: “It stands for candy-colored minimalist photography” Insomma, di che cosa si tratta? Si tratta di fotografia, di editing digitale (e mobile), ma soprattutto si tratta di uscire fuori e cercare i colori che ci circondano. Come suggerisce il nome, le immagini sono caratterizzate da un minimalismo di base, di cui protagonista (solitario) può essere un oggetto, una persona, un dettaglio di un edificio… La creatività non ha limite. Poi, con una buona dose di post-produzione, per lo più made in smartphone, a detta dello stesso Matt, si gioca con contrasto e tonalità, le quali devono andare a distaccarsi, in modo più o meno surreale, dalle originali, immergendosi in un’arcobaleno che va dal pastello al fluo. Ciò che si ottiene potrebbe essere essenzialmente la palette colori perfetta per un film di Wes Anderson o per un’opera di Andy Wharol, passando per il negozio di caramelle di Hogsmeade. Non ditemi che vedendo …