All posts filed under: Libri

Maggio, di rose e di gialli: un omicidio a colazione per Poirot

“Ma non voglio che sia impiccata, vi dico! Perché non supportare che sia stata spinta dalla disperazione? L’amore è una gran brutta faccenda… disperata… un sentimento contorto. Può trasformare una persona abbietta, un vero verme, in un eroe e può spingere una persona onesta e piena di decoro a commettere le azioni più basse. Supponiamo che sia stata lei. Non avete nemmeno un po’ di pietà?” “Non approvo l’assassinio” disse Poirot. Perché leggerlo È di Agatha Christie. Ha la copertina rosa. Si abbina alle rose di maggio. Sinossi “Una giovane donna, Elinor Carlisle, siede sul banco degli imputati, accusata di assassinio. Le prove a suo carico sono schiaccianti. La vittima, Mary Gerrard, dama di compagnia di una sua anziana e ricca zia morta in circostanze poco chiare, ha sottratto all’accusata l’amore del fidanzato, l’affetto della zia e forse anche l’eredità. L’omicidio, per avvelenamento da morfina, è avvenuto durante una colazione alla quale partecipano solo tre persone: la vittima, Elinor e una vecchia, irreprensibile infermiera. Tutti sono convinti della colpevolezza dell’imputata. Tutti tranne Poirot, che con …

I 10 migliori incipit, l’amore a prima vista book edition

incipit /ìn·ci·pit/ sostantivo maschile Nei codici, parola iniziale della formula che si poneva di solito al principio di un’opera o di una sua parte, con indicazioni riguardo al titolo e al nome dell’autore. Nell’uso filologico e bibliografico, le parole iniziali di un testo. Nel linguaggio corrente viene usato per indicare semplicemente l’“inizio”, sia di un’opera letteraria che di uno spettacolo o un programma televisivo, oppure per evidenziare la particolare rilevanza dell’apertura di un discorso.   L’amore a prima vista. No, secondo me non esiste, almeno quando si parla di persone. (Cinismo mode on). Diversa è la questione quando si tratta di libri. Molto diversa. Sono una bibliomane, bibliofila e feticista dei libri (e se avete in mente qualche altro aggettivo in materia state pur sicuri che sarà buono per descrivermi). Ecco perché più volte nel corso della mia vita è capitato che mi innamorassi a prima vista di uno scrittore o di un romanzo solamente grazie all’incipit di quest’ultimo. E non sempre poi l’amore è durato. Come in tutte le relazioni che si rispettino più volte mi sono …

Ecco perchè Elena Ferrante è la mia nuova ‘amica geniale’

Ho sempre guardato ai bestseller con sospetto. Vendere milioni di copie non è sinonimo di qualità. (Se così fosse dovremmo considerare la saga delle ‘Cinquanta sfumature’ uno dei capolavori della letteratura inglese contemporanea). Così quando ho scoperto quanto successo avesse avuto il romanzo l”Amica Geniale’ di Elena Ferrante ho titubato. E parecchio anche. Non mi capacitavo del fatto che la semplice storia di due ragazzine che vivono nei bassifondi napoletani degli anni ’50 potesse essere apprezzata a livello internazionale. Quindi ho aspettato, ho letto le recensioni sul web e intanto cercavo di capire quale effetto avrebbe potuto avere quella storia tra le mie mani. Poi un giorno ho ceduto. Ho deciso che non volevo più aspettare, che le parole degli altri non mi bastavano più e che dovevo toccare con mano quella storia che tanto faceva discutere. Avevo uno spudorato bisogno di poter dire la mia. E l’ho comprato. E fin dai primi capitoli ho capito che era vero. Che nella potenza di quella storia potevo crederci anche io. La storia di Lenù e Lila comincia da molto lontano. Sono due …

“Io viaggio da sola” e cammino a testa alta

Io viaggio da sola è un taccuino di appunti ed esperienze di vita “scritto per le donne, ma non è vietato agli uomini”. Per tanti buoni motivi si tratta di una guida pratica alla scoperta del mondo con un bagaglio leggero, rigorosamente un trolley perché non c’è nessuno che lo porti al posto nostro, ma anche e soprattutto una guida all’essere donna, con cuore e mente più disincantati sul proprio io.

Gli uomini utopia che ci rendono zitelle

Spiegare il concetto di uomo utopia è molto semplice. Per ogni donna esistono decine di uomini utopia. Azzarderei dire uno per ogni anno (o forse mese?) della nostra vita. Sono uomini che abbiamo amato e idolatrato nella piena consapevolezza di non poterli incontrare mai. Ed il motivo è solo uno. Non esistono. Ma sono rimasti sempre lì, tra le pagine dei nostri libri o sui piccoli e grandi schermi. Li cerchiamo in ogni uomo che incontriamo ma puntualmente restiamo fregate. Chi sono? Ho deciso che fosse giusto parlarne per rendervi e renderci consapevoli che se siamo single un motivo esiste e possiamo dare finalmente la colpa a qualcuno. UOMINI UTOPIA DELL’INFANZIA Gli uomini utopia cominciano a entrare nelle nostre vite fin da subito. Fin da quando siamo bambine, oserei dire! Come? Con le favole, con i cartoni animati che ci persuadono a credere, fin da quando la nostra unica preoccupazione è dormire con l’orsacchiotto di turno, che l’uomo perfetto c’è, esiste. E di chi è la colpa? Uno su tutti. Walt Disney. Ha creato storie …

I dieci libri da mettere sotto l’albero (PARTE DUE)

Siete appena usciti dal primo round di shopping natalizio ma ancora vi manca qualche regalo? Siete (come me) i soliti ritardatari che si ritrovano al 23 Dicembre con più della metà dei regali da comprare? Servono idee. Ecco allora che arriva la seconda parte de “I dieci libri da mettere sotto l’albero”. FUNNY GIRL – Nick Hornby Ricordate lo scrittore di “Un ragazzo” e “Alta fedeltà”? Nick Hornby torna con una nuova storia. Siamo nella Londra degli anni ’60 ( e già per questo il romanzo meriterebbe di essere letto). La protagonista è Sophie, ex vincitrice di un concorso di bellezza che scappa nella metropoli inglese alla ricerca del successo nella tv. E lo trova. E non solo quello, bensì troverà anche l’amore. Ma dopo alcuni anni scoprirà anche i risvolti negativi della sua vita, del suo successo e della sua relazione. Si tratta di una storia agrodolce, e sicuramente non banale, in pieno stile Nick Hornby. Guanda, 18,50 euro     MR. MERCEDES – Stephen King Il re del thriller ci regala un nuovo …

I dieci libri da mettere sotto l’albero (PARTE UNO)

Primo Dicembre. Tic Tac Tic Tac. Siamo di nuovo in quel periodo dell’anno. Quello dell’albero, delle lucine per le strade, dei pandori e panettoni, delle lettere scritte o anche solo immaginate a Babbo Natale. Ma in primis, siamo nel periodo dell’anno dei regali. Spendere è lecito. Ricevere è un must. Cosa potrebbe esserci di meglio? E quando arriva questo periodo dell’anno il mio pensiero va obbligatoriamente ai libri. Perfetti per essere regalati e assolutamente una delle cose che più amo ricevere. So di non essere l’unica. Ammetto di avere una malattia ossessiva compulsiva quando di tratta di libri, ma so di essere in buona compagnia. Quindi mi sembra opportuno darvi un po’ di spunti per la vostra wishlist natalizia o per la lista dei regali da fare. Ce n’è per tutti i gusti. Le novità in ambito editoriale sono tantissime e i classici evergreen da regalare non mancano ( e diventano ancora più interessanti grazie alle nuove edizioni). AVRO’ CURA DI TE – Massimo Gramellini Chiara Gamberale Due scrittori amatissimi. Lui, Massimo Gramellini, famoso per il …